Quando si opera nel commercio internazionale o nazionale, un singolo debitore inadempiente privo di copertura può causare forti tensioni sulla vostra attività perché la perdita deve essere recuperata un poco alla volta attraverso le transazioni future.

Nonostante le vostre procedure di gestione dei crediti e la vostra conoscenza dei clienti, vi è sempre il rischio che un cliente non paghi una fattura. È qui che interviene Credendo, per assumersi i rischi che potrebbero mettere a repentaglio la vostra solidità finanziaria, grazie alla capacità di concedere la copertura in più di 150 paesi nel mondo.

Credendo fornisce soluzioni personalizzate relative ad operazioni commerciali internazionali e nazionali e agli investimenti all’estero. Credendo offre alle aziende protezione dai rischi di credito e politici e accesso agevolato al finanziamento delle transazioni stesse.

Credendo può coprire i rischi di mancato pagamento delle fatture grazie alle seguenti soluzioni:

Assicurazione crediti: Una soluzione può essere quella di sottoscrivere una polizza globale. Questa polizza assicurativa può proteggervi dal rischio di mancato pagamento dei vostri crediti commerciali da parte di clienti nazionali o esteri, a causa della loro incapacità o indisponibilità a pagare (rischio commerciale) o a causa dei rischi paese (rischio politico) da parte dell’acquirente estero.

Eccesso di Perdita: Altrimenti una soluzione alternativa può essere quella di orientarvi verso una copertura meno “interventista”, ossia una polizza XOL - Eccesso di Perdita. In qualità di assicurato, conserverete la piena autonomia decisionale in termini di concessione di credito e di azioni di recupero. Non vi dovranno essere variazioni al vostro carico di lavoro quotidiano. Potrete scegliere voi i parametri della polizza Eccesso di Perdita, un chiaro vantaggio rispetto alle assicurazioni crediti tradizionali. I parametri sono: l’importo assicurato (responsabilità in capo all’assicuratore), ossia il rischio trasferito all’assicuratore, la franchigia, ossia il rischio mantenuto in capo all’assicurato, e il premio, ossia la remunerazione dell’importo assicurato, che è fissato dall’assicuratore.